Pieve di Santa Maria Maddalena - Col Santino

Su questo colle sorge l'antica Pieve di Santa Maria Maddalena, una delle pievi più antiche in Carnia le cui origini pare risalgano al VI-VII secolo, sebbene non se ne abbia notizia che a partire dall'XI secolo.
Eretta nel 1070, ricoprì il ruolo di chiesa matrice per Villa Santina, Lauco, Alegnidis, Trava, Avaglio, Vinaio ed Esemon di Sopra. Gli abitanti di questi paesi portavano i morti e i battezzanti in questa pieve fino al 1409, data a cui risale l'attuale costruzione, risultato di vari rifacimenti.
Con l'interno a tre navate e la classica facciata romanica, è stata ben restaurata dopo le gravi lesioni subite a seguito del terremoto.
La più prestigiosa opera d'arte della pieve è il polittico ligneo del 1488 di Domenico da Tolmezzo, il maggiore intagliatore friulano del Quattrocento. Il polittico fu considerato per lungo tempo e a torto (come è accaduto per altre opere dell'artista) un prodotto di bottega. Quasi a voler ignorare l'altissima fattura dei ritratti, primo fra tutti quello della Maddalena. Il capolavoro ligneo è conservato nel Museo Diocesano d'Arte Sacra di Udine. 

Collocazione geografica

Come arrivare

Giovedì, 05 Gennaio 2017 - Ultima modifica: Martedì, 14 Marzo 2017