La Cascata Radime - Villa Santina

Originaria dal torrente omonimo - che, nato sull'Altipiano di Lauco (655 m. slm), si getta dal costone roccioso sovrastante l'abitato di Villa Santina - offre alla vista uno spettacolo naturale particolarmente suggestivo.

Con un salto di 230 metri, costituisce una delle cascate più alte in Europa, e la caratteristica di questa meraviglia naturale è di essere visibile per breve tempo soltanto in seguito a consistenti piogge.

La cascata viene chiamata dai locali anche "Farine dal Gjaul" (Farina del Diavolo); tale nome deriva da una leggenda che così narra: In un mulino posto sul ciglio del rio Radime, ad una mugnaia molto tirchia che macinava il grano, un poverello aveva chiesto un pugno di farina. Alla richiesta la mugnaia aveva così risposto "Se cheste farine a è mee, che il gjaul me la puarti vie" (Se questa farina è mia, che il diavolo me la porti via). In men che non si dica, proprio per intervento del diavolo, la farina fu scagliata dal roccione da cui si getta la cascata, conferendole quel caratteristico colore biancastro, dovuto in realtà ad una millenaria erosione.

Collocazione geografica

Come arrivare

Mercoledì, 25 Gennaio 2017 - Ultima modifica: Lunedì, 27 Marzo 2017